Trovi un gattino?

Arriva la primavera e con lei arrivano le tanto temute cucciolate di gattini.

Nelle zone verdi, sotto ai cespugli o in tane seminascoste vi potrebbe capitare quindi di imbattervi in una cucciolata di gattini neonati.

Cosa fare?

Innanzitutto NON TOCCATELI NELLA MANIERA PIÙ ASSOLUTA! Non prendeteli in mano e non spostateli, perchè mamma gatta sentendo un odore diverso da quello dei propri cuccioli, potrebbe decidere di abbandonarli e li avreste quindi condannati a morte certa.

Avvertite immediatamente il gattile della vostra zona.

Se ne avete la possibilità, vi verrà chiesto un aiuto per monitorare i gattini per capire se c’è la mamma nei paraggi o meno.  Questo perchè L’ALLATTAMENTO ARTIFICIALE DEV’ESSERE SEMPRE L’ULTIMA POSSIBILITÀ, poiché, anche se allattati dalla balia più esperta del mondo, i neonati hanno poche possibilità di sopravvivenza, mentre ne hanno parecchie se restano con la mamma almeno fino allo svezzamento. Quindi il nostro compito è RECUPERARE DEI NEONATI SOLO QUANDO SIAMO CERTI NON CI SIA ANCHE LA MADRE.

Per fare questo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Ogni estate tantissime persone, pensando di fare una buona azione, raccolgono i gattini, senza sapere che avrebbero più possibilità di sopravvivenza se fossero lasciati lì dove sono e li portano in gattile.

Se vi trovaste comunque ad avere dei gattini da allattare artificialmente e avete tempo e modo di farlo voi stessi, fatevi aiutare da persone competenti! Considerate che allattare dei gattini neonati è MOLTO IMPEGNATIVO E DIFFICILE, i primi giorni di vita vanno allattati ogni 2-3 ore e, soprattutto all’inizio non sono abituati al biberon e ci vogliono molta pazienza e tempo per fare in modo che si attacchino. Vanno allattati a pancia in giù per evitare che il latte finisca nei polmoni, vanno stimolati a urinare e defecare riproducendo con un batuffolo di ovatta umido la lingua della mamma sui genitali e sul pancino, vanno tenuti al caldo costantemente e lo svezzamento è ancora più impegnativo.

Trovi un cane/gatto?

Se il gatto è ferito, incidentato, malato o visibilmente sofferente l’unica modalità è la chiamata alla Polizia Municipale o in alternativa, in orario notturno o festivo, ai Carabinieri o alla Polizia di Stato. Le Forze dell’Ordine inoltreranno la richiesta di accalappio all’addetto. Una volta giunto sul luogo per il recupero, l’accalappiatore verificherà la presenza del microchip e, in caso di necessità di cure immediate, accompagnerà il gatto presso la clinica veterinaria convenzionata con il gattile.

Se trovi un gattino cucciolo puoi agire come sopra SOLO in caso di pericolo di vita immediato, in alternativa puoi chiamare il gattile negli orari di apertura al numero 059512807 e accordarti con gli operatori per portarlo all’interno della struttura.

Se trovi un gatto adulto ma sano e non ferito puoi segnalarcelo con una foto e un messaggio privato a questa pagina oppure al numero 059512807 negli orari di apertura, ma se non nei casi sopra descritti, il gattile non può intervenire per il recupero, come da art. 29 comma 6 della Legge Regionale 27/2000.

Smarrisci un animale

Se sei riuscito a fermare il cane o a condurlo in un’area recintata (es. un giardino) l’unica modalità è la chiamata alla Polizia Municipale o in alternativa, in orario notturno o festivo, ai Carabinieri o alla Polizia di Stato. Le Forze dell’Ordine inoltreranno la richiesta di accalappio all’addetto. Una volta giunto sul luogo per il recupero, l’accalappiatore avrà il compito di leggere il chip che consente di rintracciare i proprietari e, in caso di necessità di cure immediate, accompagnerà il cane alla clinica veterinaria convenzionata con il canile.

QUESTO È L’UNICO MODO PER ATTIVARE IL RECUPERO.

Vuoi censire una colonia felina?

DAI DA MANGIARE A UNO O PIÙ GATTI RANDAGI?

Se non sono di proprietà puoi avere diritto a censirti come COLONIA FELINA.

Significa che i gatti appartenenti alla colonia felina verranno sterilizzati e microchippati gratuitamente dall’asl veterinaria, si terrà sotto controllo la popolazione felina e verrà sancita la loro presenza nella zona e garantito che nessuno potrà allontanarli dal proprio habitat.

Il tutto sarà a titolo GRATUITO, non dovrai pagare nulla, ma eviteremo insieme che i gatti si moltiplichino creando una situazione impossibile da gestire. Per informazioni contatta l’ufficio ambiente o l’ufficio relazioni con pubblico del tuo comune di appartenenza.